Afterhours raccontano vita e morte in “Folfiri o Folfox”: nuovo disco

0
Afterhours: album

Gli Afterhours sono tornati al lavoro mesi fa ed ora presentano un nuovo ed originale capolavoro, “Folfiri o Folfox”, in uscita domani, 10 giugno 2016. Un titolo particolare (Folfiri e Folfox sono due medicinali chemioterapici) per un album inedito e speciale sia per le tematiche trattate (come vita, morte, gioia e dolore) che per la musica, proveniente da una band diversa da quella degli anni scorsi.

Manuel Agnelli parla della morte del padre

“Folfiri o Folfox” è un disco profondo e curato nei minimi dettagli, venuto alla luce dopo la morte del papà di Manuel Agnelli, leader della band. Non ha vissuto bei momenti, ultimamente, Agnelli per la malattia e la morte del padre: si è trovato improvvisamente grande e solo. E’ questa la ragione per cui qualche ballata tratta il delicato tema della morte. Il nuovo album degli Afterhours è frutto di una band rimaneggiata: alla batteria, ad esempio, è arrivato Federico Rondanini e alle chitarre Stefano Pilia. Manuel ha detto riguardo alla nuova ‘fatica’ degli Afterhours:

“Celebriamo la vita e affrontiamo la morte, con i cicli che si chiudono e le reazioni che creano nuova energia”.

Ci mettiamo al lavoro quando abbiamo qualcosa da raccontare

“Folfiri o Folfox” comprende 18 ballate e arriva a 4 anni dal precedente disco. Perché la band ha atteso così tanto tempo primo far uscire un nuovo capolavoro? E’ sempre il leader a rispondere:

“Semplicemente perché ci mettiamo al lavoro solo quando abbiamo qualcosa da raccontare”.

Adesso Manuel e compagni avevano qualcosa da raccontare; soprattutto il leader doveva narrare il terribile momento vissuto dopo la morte del padre, sottolineando che qualcosa di lui se n’è andata per sempre. Il ‘metabolismo’ di un grave lutto è certamente uno dei temi affrontati nel disco. Manuel si è sentito piccolo e, nel contempo, maturo dopo la morte del papà, ucciso da un male incurabile.  Negli ultimi mesi, il gruppo milanese ha rilasciato molte interviste, durante le quali ha parlato del nuovo album, registrato presso le Officine Meccaniche del capoluogo lombardo. Due mesi fa circa, Agnelli e colleghi avevano postato sulla loro pagina Facebook un video che permetteva di capire come sarebbe stato il nuovo disco, ovvero un’opera molto più rock e sperimentale rispetto a quelle passate. Xabier Iriondo ha asserito che “Folfiri o Folfox” è un “disco nuovo nella storia degli Afterhours, affronta una nuova avventura sotto il profilo timbrico e testuale”. Manuel Agnelli ha detto più volte che i nuovi membri degli Afterhours si sono inseriti perfettamente nella band, scrivendo anche molti testi del nuovo album:

“E’ un disco avventuroso ma spero che riesca a comunicare anche all’esterno e abbia la possibilità di raccontare delle nostre storie e forse anche la fortuna di renderle comuni a qualcun altro. E’ già successo in passato e sarebbe meraviglioso che anche questo disco avesse questa stessa forza”.

“Il mio popolo si fa”

Il gruppo capitanato da Manuel Agnelli aveva annunciato lo scorso 9 maggio, sulla sua pagina Facebook, l’uscita del nuovo disco “Folfiri o Folfox”, preceduto dal singolo “Il mio popolo si fa”. L’album è in pre-order dal 10 maggio. Molti li avevano dati per spacciati, invece gli Afterhours hanno dimostrato di essere ancora forti e di avere ancora molto da dire. In bocca al lupo a Manuel e colleghi!

LASCIA UN COMMENTO