Clochard Entra in Autogrill, Cassiera lo Riconosce: E’ Padre Scomparso 20 Anni prima

0
Idaho, Clochard Entra in Autogrill: Cassiera lo Riconosce, E' Suo Padre

La cassiera di un Autogrill dell’Idaho scopre che quel clochard è suo padre. Non si tratta della tram di un film ma di una storia vera che sta facendo il giro del mondo

 

La 23enne Shoshannah Hesley stava lavorando come tutti i giorni ma si è incuriosita quando ha letto quel nome sulla tessera del welfare utilizzata dal clochard per pagare. Ebbene sì, quell’uomo era suo padre, che non vedeva più da quando aveva 3 anni.

In tutti questi anni la 23enne aveva fatto il possibile per ritrovare il padre ma non era mai riuscita a scoprirlo. Il destino ha voluto farglielo ritrovare in una circostanza particolare. Il clochard aveva fatto l’autostop ed era arrivato alla stazione Exxon grazie a un passaggio offerto da un automobilista gentile. Dopo essere entrato, il senzatetto si è diretto verso la cassa per acquistare del cibo. Lì c’era la ragazza, la figlia.

La donna è rimasta impietrita quando ha letto il nome sulla tessera del welfare americana esibita dal clochard e gli ha chiesto:

“Qual è il tuo secondo nome?”.

Lui ha risposto:

“Eugene”.

In quel momento la cassiera ha iniziato a tremare, rivelando all’uomo che era il suo padre biologico, colui che aveva fatto perdere le sue tracce quando lei aveva 3 anni.

“Con le gambe che mi tremavano gli ho detto che era lui il mio padre biologico, l’uomo che cercavo da 20 anni… Tremavamo entrambi, eravamo increduli, continuavamo a dire ‘Oh mio Dio'”, ha rivelato Shoshannah.

La cassiera ha sottolineato di aver visto il clochard diverse volte in zona ma mai avrebbe pensato che potesse essere suo padre. Shoshannah e Brian Eugene Hensley hanno pianto e riso molto dopo essersi ritrovati. Trascorreranno sicuramente molto tempo a parlare della loro vita.

Il clochard ha promesso che non abbandonerà più la figlia:

“Non voglio piangere ma quando perdi un figlio ti senti vuoto. Adesso ho intenzione di esserci sempre, costi quel che costi”.

 

LASCIA UN COMMENTO