Come scegliere il fotografo per il matrimonio

0
matrimonio

Scegliere bene il fotografo del matrimonio è importantissimo. Quando lo si nomina, si inquadra infatti il professionista che contribuisce a fissare per sempre i ricordi del giorno più bello della vita di una coppia.

Non importa che si scelga un fotografo matrimonio Firenze o un professionista attivo in un’altra città. Quello che conta è essere consapevoli di alcuni criteri di scelta che possono aiutare a trovare, tra i tanti artisti attivi sul mercato, il fotografo perfetto per le proprie esigenze.

Considera lo stile

Quando si tratta di cercare il fotografo perfetto per il proprio matrimonio, il primo criterio da prendere in considerazione è lo stile. Nell’ambito dei fotografi specializzati in cerimonie, esistono infatti professionisti che lavorano in diversi modi.

Ci sono fotografi che adottano un approccio più tradizionali e altri che, invece, prediligono uno stile da reportage. Nel secondo caso, si ha a che fare con un professionista che documenta, cercando di mettere in primo piano la spontaneità, ogni singolo dettaglio non solo della cerimonia, ma anche della preparazione, in modo da creare una vera e propria storia.

Questa distinzione è molto importante ai fini della scelta. Lo stile e il senso della cerimonia sono profondamente legati al modo in cui i vari momenti della giornata vengono fotografati.

L’importanza del budget

Quando si parla di consigli per trovare il fotografo da matrimonio perfetto, è essenziale fare mente locale sul budget. Negli ultimi anni, complici gli smartphone sempre più evoluti, si è diffuso il pensiero della fotografia come di un’arte accessibile a tutti. Molte persone non vogliono spendere in quanto credono che basti schiacciare il bottone dello scatto per fare qualcosa di buono. Lo scatto è solo parte del lavoro. Dopo arriva la post produzione, che ha un ruolo importantissimo per la riuscita del lavoro e che richiede professionalità e impegno.

Se si ha intenzione di trovarsi dopo qualche mese con in mano un servizio fotografico soddisfacente, una buona idea può essere quella di destinare circa il 10% del budget al fotografo.

Detto questo, è bene considerare che alcuni professionisti applicano degli sconti sui pacchetti se gli sposi scelgono per esempio di acquistare anche il video o le riprese con il drone.

Non trascurare la tempestività

Se hai già le idee chiare sullo stile che intendi dare al tuo album di nozze, contatta il prima possibile il fotografo. Non dimenticare infatti che i professionisti in questione hanno l’agenda piena ben prima dell’inizio della stagione dei matrimoni.

Come si suol dire: chi ha tempo non aspetti tempo! Dopo aver trovato il fotografo che si ritiene più adatto alle proprie esigenze, la cosa giusta da fare è contattarlo subito, in modo da essere sicuri di riuscire a prenotarlo.

L’incontro personale

Siamo d’accordo sul fatto che la tecnologia sia un’amica molto speciale di chi deve organizzare un matrimonio. Avere la possibilità di interagire via mail con i vari professionisti e di tenere traccia degli impegni tramite risorse come Google Drive è oggettivamente impagabile.

Questo non significa mettere in secondo piano gli incontri di persona. Effettuarli è cruciale e ciò vale soprattutto quando si discute del fotografo. Conoscere il professionista in questione è importante in quanto, come già detto, a lui spetta il compito di raccontare la storia del proprio giorno più bello.

Nel corso dell’incontro è bene porre attenzione a diversi dettagli, in primis all’empatia che si crea. Apprezzare le peculiarità tecniche del lavoro è decisivo ma, parliamoci chiaro, deve anche esserci feeling (anche perché il fotografo e il suo staff seguono gli sposi fin dalle prime ore della giornata del sì).

CONDIVIDI
Articolo precedenteCanapa terapeutica, come acquistarla