Dagli estratti delle piante tutti i benefici della tintura naturale dei capelli

0

La tintura dei capelli con l’uso di terre e piante risale all’antichità, quando in Egitto e più in generale nell’aria del nord Africa, si utilizzava l’hennè per la tintura naturale dei capelli. Da quell’epoca remota ad oggi l’uso delle terre tintorie per la colorazione dei capelli si è tramandato e al classico rosso hennè, si sono aggiunte altre terre tintorie che consentono nuove colorazioni ed effetti rigeneranti e nutrienti per il capello.

I vantaggi della tintura naturale sono molti. Oggi le tinture naturali sono prodotte da coltura biologica e sono una valida alternativa alle tinture chimiche. Offrono un’ampia gamma di toni e colori. Le terre sono molto meno aggressive e riducono lo stress sui capelli e il cuoio capelluto. Hanno un effetto rigenerante e nutrono il capello dandogli corpo, volume e luminosità.

Le terre tintorie non danno il fastidioso effetto ricrescita. Il colore delle tinture naturali tende a scaricarsi in modo  progressivo, non creando il classico stacco dovuto alla ricrescita che si ha con le tinture chimiche, infine non lascia residui nei bulbi, garantendo il massimo benessere dei vostri capelli.

L’applicazione richiede un tempo massimo di quaranta minuti, per una tintura duratura, circa novanta giorni, con un effetto coprente superiore all’80%, perfetto per i capelli bianchi. È preferibile affidarsi a mani esperte, perché a differenza delle tinture chimiche, il tono di colore può variare molto con i tempi di applicazione. Sopratutto nel caso in cui si desidera creare delle sfumature è opportuno affidarsi ad un parrucchiere che ha una buona conoscenza delle terre e delle loro caratteristiche specifiche.

Un parrucchiere esperto sa miscelare terre diverse e applicarle per garantirvi il miglior risultato e soddisfare le vostre aspettative. Molti degli effetti di colore, come lo shatush, il balayage o i colpi di sole sono realizzabili anche con le terre, ma con un effetto meno aggressivo sui capelli. Infatti questo tipo di colorazioni tendono a seccare eccessivamente i capelli. Le tinture naturali possono darvi effetti comparabili senza seccare i capelli, anzi nutrendoli e rinforzandone la fibra.

L’estate è forse il momento più adatto per utilizzare le terre per la tintura dei capelli, come  da consigli dei migliori parrucchieri. Infatti gli effetti della stagione si fanno sentire particolarmente sui capelli. Acqua di mare, caldo e sole mettono a dura prova i capelli. Le terre con il loro effetto rigenerante possono essere un valido alleato per garantirvi capelli sani e un colore bello, naturale e duraturo.

La colorazione con tinture naturali è perfetta per i capelli ricci, che soffrono particolarmente gli effetti negativi delle tinture chimiche. Corti o lunghi che siano, i capelli ricci tendono naturalmente al crespo, gli effetti benefici degli estratti vegetali presenti nelle terre, idratano e nutrono il capello dandogli lucentezza e morbidezza.

Anche per i capelli lisci e sottili le terre rappresentano un vero e proprio trattamento rigenerante. Le terre penetrano nella fibra del capello dandogli volume e rinforzandone la struttura.

Le tonalità oggi disponibili sono moltissime.  Potete sbizzarrirvi nella scelta della tinta più adatta ai vostri capelli, dal nero al mogano, dal rosso al rame, dal biondo cenere al dorato, con la possibilità di creare delle sfumature fredde o calde.

Non vi resta che correre da un buon parrucchiere e provare!

LASCIA UN COMMENTO