Dati allarmanti riguardanti la diffusione della SLA entro il 2040

0

La Sla è una di quelle malattie che tanti non conoscono oppure hanno sentito dire o letto qualche news al riguardo. I dati parlano chiaro, i casi dei malatti di Sla sono in aumento ed entro il 2040 saranno al 32% su tutto il pianeta.

Non si parla di noccioline, il dato che emerge da una ricerca da parte del Prof. Adriano Chiò del Centro per lo studio della SLA del prestigioso Ospedale Molinette di Torino e il Dr. Bryan Traynor del National Institute of Health di Bethesda, pubblicato sulla rivista Nature indica un aumento dei casi di questa gravissima malattia addirittura del 32% intesa come percentuale media planetaria entro il 2040.

La SLA, acronimo di Sclerosi laterale amnio trofica, è una grave malattia che porta ad una progressiva paralisi muscolare che infine va ad interessare i muscoli respiratori ed il cuore, causando la morte quasi sempre per asfissia. Purtroppo la mente non viene minimamente intaccata, talché resta la piena lucidità e consapevolezza fino all’ultimo istante.

E’ una malattia atroce e non esiste alcuna cura. La ricerca è serrata e molti passi avanti sono stati fatti, lo stesso Ospedale Molinette ha recentemente dimostrato la correlazione di un particolare gene e questa malattia. Oltre alle cause genetiche, sembrano interessate altre cause tra le quali l’intensa attività fisica, il fumo, i traumi. Se l’incremento medio previsto globale è del 32% entro il 2040, del quale la maggior parte saranno donne, al contrario di quanto è oggi, i dati indicano nel 20% interessante l’Europa, il 50% la Cina e il100% l’Africa.

LASCIA UN COMMENTO