Facebook contro bullismo, violenza e nudità: direttive stringenti

0

Facebook vuole diventare un social più morigerato, insomma ideale per giovani e famiglie. Per tale ragione ha iniziato una vera crociata contro nudità, bullismo e violenza.

Riguardo alla violenza e alle minacce, Facebook ha scritto: “La sicurezza è la prima priorità di Facebook. Provvederemo a rimuovere i contenuti in violazione e potremmo adire le vie legali qualora fossero rilevati seri rischi di danno fisico o minacce alla sicurezza pubblica. Non è consentito minacciare in modo verosimile altri utenti, né organizzare atti di violenza reali. Alle organizzazioni con precedenti di terrorismo o attività criminali violente non è consentito mantenere una presenza sul nostro sito. Inoltre, è fatto divieto di promuovere, organizzare o festeggiare qualsiasi azione personale che abbia comportato o che possa comportare danni economici, compresi furto e atti di vandalismo”.

In merito al bullismo, invece, sono queste le direttive del social network in blu: “Facebook non tollera atti di bullismo o molestie. Consentiamo agli utenti di esprimere liberamente le proprie opinioni su persone e argomenti di interesse pubblico, ma prenderemo provvedimenti in caso di segnalazione di comportamenti offensivi nei confronti di singoli individui. Il ripetuto invio agli altri utenti di richieste di amicizia o messaggi indesiderati è una forma di molestia”.

LASCIA UN COMMENTO