Francia, prete sgozzato in chiesa Rouen: killer gridano Daesh

0
Francia, jihadisti sgozzano prete: uccisi dalla Polizia

Stavolta il terrore è approdato in Normandia, sempre in Francia. L’ansia, la morte e la paura sono ormai quotidiane in molte zone del mondo. Due persone, stamane, sono entrate in una chiesa di Rouen ed hanno preso in ostaggio 5 persone. Un prete, purtroppo, è stato ucciso.

Daesh colpisce ancora in Francia

Ancora un cruento attentato in Francia. I due killer sono entrati nella chiesa di Saint Etienne du Rouvray ed hanno bloccato 5 persone, un prete, due suore e due fedeli. Il sacerdote è stato sgozzato. Ad allertare le forze dell’ordine è stata una suora che è riuscita a darsi alla fuga. Gli agenti delle squadre speciali della Polizia sono arrivate subito nella chiesa di Rouen ed hanno scoperto il cadavere del prete. Il religioso aveva 84 anni e si chiamava Jacques Hamel. Secondo la suora riuscita a sfuggire ai due assassini, si tratterebbe di un attentato con matrice terroristica. Uno dei due killer aveva una barba lunga ed ha urlato frasi come “Daesh” e “Allah Akbar”.

L’Isis avrebbe colpito ancora una volta in Francia. Sull’episodio indagano i giudici della sezione antiterrorismo della Procura di Parigi. Un sacerdote sgozzato e un ferito grave a Rouen. Gli altri ostaggi, invece, hanno riportato ferite meno gravi.

Tensione enorme a Rouen

I due killer sono stati uccisi dalla Polizia francese. Momenti di tensione nella piccola cittadina in Normandia. Non è la prima volta che lo Stato Islamico prende di mira una chiesa, in Francia. Era già accaduto a Villejuif un anno fa: in tale occasione, però, gli estremisti islamici fallirono. Oggi l’Isis ha fatto un’altra vittima. Due jihadisti hanno tagliato la gola a un prete 84enne. Una barbarie indescrivibile. L’episodio alimenterà la tensione già alta in Francia dopo la recente strage di Nizza. Non è un bel momento neanche per il Governo e il presidente Hollande, molto contestato dai cittadini. Secondo i francesi Francois Hollande non sarebbe capace di garantire un adeguato livello di sicurezza nel Paese.

LASCIA UN COMMENTO