Influenza 2016: picco deve arrivare, ancora pochi malati

0
Influenza 2016: picco deve arrivare

A Capodanno sono finiti a letto pochi italiani rispetto alle previsioni. Secondo gli esperti, il picco dell’influenza 2016 deve ancora arrivare

 

In base ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, nei giorni precedenti il Capodanno sono stati colpiti dall’influenza 100.000 italiani, meno rispetto alle previsioni. Le regioni in cui l’influenza ha messo a letto più persone, finora, sono Lazio, Campania, Sardegna, Piemonte, Trentino Alto Adige e Basilicata. Come al solito, sono i bimbi più piccoli le maggiori vittime dell’influenza.

Molti italiani, tuttavia, stanno combattendo contro tosse, raffreddore e mal di gola, sintomi di sindromi para-influenzali. Bisognerà attendere ancora un po’ per il picco dell’influenza 2016. Il dottor Aurelio Sessa ha dichiarato:

“I livelli di diffusione sono molto bassi. E’ chiaro che, con la ripresa delle scuole e i mutamenti climatici, ci aspettiamo un aumento progressivo dei contagi. Considerando la velocità di diffusione del virus, diciamo che dal momento in cui la curva epidemica comincia a salire, passerà un mese per raggiungere il picco. La percentuale oggi è dell’1,5 per mille, cioè su un milione di abitanti gli influenzati sono 1.500“.

L’osservatorio di Influnet conferma le parole del dottor Sessa, anzi parla di percentuali ancor più basse: 0,54 per mille. Sulle sindromi para influenzali Sessa ha asserito:

“La percentuale è di 4 per mille”.

Insomma, in Italia l’influenza 2016 sta ancora sonnecchiando ma arriverà, non esultate. Cercate, nei limiti del possibile, di stare alla larga dai luoghi chiusi ed affollati dove i batteri proliferano. I sintomi dell’influenza, lo ricordiamo, si manifestano dopo 1-4 giorni dall’ingresso del virus nell’organismo umano. Ciò significa che anche persone apparentemente in salute possono rappresentare ‘sorgenti’ di influenza. Il contagio, dunque, può avvenire anche se la ‘fonte’ è asintomatica. Attenzione, dunque.

Le persone malate dovrebbero evitare di uscire di casa per non contagiare altre persone. Rammentiamo inoltre che, per stare alla larga dall’influenza si dovrebbero lavare spesso le mani con acqua e sapone.

LASCIA UN COMMENTO