Luxottica, CEO Khan Lascia Incarico: Liquidazione Faraonica

0
Luxottica, Liquidazione Principesca per CEO Khan

Avvicendamento ai vertici di Luxottica. Adil Mehboob-Khan, uno dei due CEO, ha gettato la spugna dopo un anno. Leonardo Del Vecchio, dunque, assorbe ogni delega e diventa presidente esecutivo

 

Mehboob-Khan era diventato CEO di Luxottica solo un anno fa. Ora lascia l’incarico ma, comunque, incassa una faraonica liquidazione. L’altro amministratore delegato, Massimo Vian, resta invece al suo posto. La decisione è stata presa nel corso del consiglio di amministrazione che si è svolto nelle ultime ore.

Il fatturato di Luxottica, nel 2015, è aumentato. Vendite record anche in Asia. Una nota del colosso recita:

“A Khan andranno un incentivo all’esodo di 6,8 milioni di euro, oltre alle competenze di fine rapporto, a fronte della risoluzione consensuale che avverrà con effetto dal 29 febbraio e del rapporto di amministrazione cessato in data odierna. A tale incentivo si aggiunge la somma lorda 200.000 euro, che verrà corrisposta nell’ambito di una transazione generale novativa, a fronte della rinuncia da parte di Adil Mehboob-Khan nei confronti di Luxottica Group e di ogni altra società del gruppo a ogni domanda o diritto comunque connessi od occasionati dagli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione e dalla loro risoluzione”.

Khan, alla guida di Luxottica, percepiva circa 3 milioni di euro l’anno, a cui si aggiungeva un bonus di 1,5 milioni correlato agli obiettivi raggiunti. L’ex CEO di Luxottica, dunque, ha incassato, in totale, nell’arco di un anno, circa 20 milioni di euro. Non male, non pensate?

Leonardo Del Vecchio, dopo aver assunto tutte le deleghe, ha detto con grande ottimismo:

“La mia decisione di assumere deleghe operative e dare un contributo più attivo al management deriva dalla consapevolezza che in questo nuovo scenario di mercato e per accelerare l’evoluzione in corso nell’area mercati ci vuole un rinnovato spirito imprenditoriale… Questo passaggio rappresenta garanzia che crescita, efficienza e investimenti rimangono priorità”.

Insomma, il management di Luxottica si semplifica e diventa più efficiente.

LASCIA UN COMMENTO