Come Mantenere L’Abbronzatura Senza Spellare?

0

Anche se facciamo fatica ad ammetterlo a noi stessi, l’estate volge al termine e, con essa, rischia di svanire anche il sogno di un’abbronzatura uniforme e perfetta. Ore passate al mare o al sole a cercare di ottenere un colorito ambrato che potesse suscitare invidia o rendere più attraenti del solito, magari perse per una scarsa attenzione o cura della pelle.

Tutto passa da qui, chiaramente. Per mantenere più a lungo l’abbronzatura si deve evitare il più possibile che la pelle diventi secca e dunque si desquami più velocemente. In quel caso, il rinnovo cellulare farà in modo che nasca un nuovo strato epidermico, non più abbronzato come il precedente!

Come fare? Innanzitutto, bevete molto. L’acqua idrata, dentro e fuori. Poi, utilizzate burro di karite’ o l’olio di carota o di Argan per lenire, idratare e prendervi cura della vostra pelle, andando ad effettuare un’idratazione profonda, che duri nel tempo.

Per garantirvi un’abbronzatura profonda ed uniforme, state attenti ai gradi della doccia. Docce bollenti possono aggredire la pelle e portare alla desquamazione epidermica. Molto meglio preferire docce tiepide con agenti non schiumogeni. In commercio si trovano moltissime marche note di bagnischiuma che agiscono proprio per contrastare lo sfaldamento dei primi strati epidermici. I classici bagnischiuma che “non lavano via l’abbronzatura”. Prediligete quelli naturali e non ve ne pentirete. Chissà, potreste arrivare a Natale ancora con un colorito invidiabile!

 

LASCIA UN COMMENTO