Per motivi di sicurezza sanitaria è vietato il volo in deltaplano o parapendio sull’area del Monte Bianco

0

Il presidente della Ragione Autonoma della Valle d’Aosta, Augusto Rollandin, ha emesso un’ordinanza con la quale fino al 15 settembre i cieli del massiccio del Monte Bianco sono off limits per parapendii e deltaplani. L’ordinanza trae origine da una constatazione e da una precisa esigenza di carattere sanitario: la prima deriva dalla conformazione di questo massiccio, che porta alla creazione, per motivi orografici e di gradiente termico, alla formazione di notevoli correnti ascensionali che costituiscono ghiotte occasioni per gli amanti del volo libero.

La seconda, proprio per via delle tante persone che sono attratte dal Monte Bianco per queste caratteristiche, con conseguente sovraffollamento dei cieli, è la difficoltà e l’ostacolo che questo può rappresentare per le operazioni di soccorso con l’elicottero.

Purtroppo gli incidenti in montagna soprattutto nel periodo estivo, sono numerosi e numerosi gli interventi dell’elisoccorso, mezzo di elezione in quest’ambito. Avere i cieli invasi da parapendii e deltaplani rappresenta un pericolo per i mezzi di soccorso e per gli stessi appassionati di volo. Da ciò deriva l’ordinanza del Presidente della Regione.

LASCIA UN COMMENTO