New York Public Library digitalizza oltre 600.000 documenti archivio: evento memorabile

0
New York Public Library inizia mega digitalizzazione documenti non coperti da copyright

La New York Public Library, la biblioteca di New York, ha deciso di digitalizzare e mettere a disposizione del mondo intero oltre 600.000 documenti del suo archivio. Un evento memorabile

 

Tutti i documenti ora sono online e possono essere consultati gratuitamente all’indirizzo digitalgallery.nypl.org. La New York Public Library ha fatto, dunque, un bel regalo alla popolazione mondiale in quanto tutti possono tranquillamente scaricare, stampare o semplicemente leggere oltre 275.000 articoli, a meno che non se ne voglia fare un uso commerciale.

Non è difficile trovare ciò che si vuole nel catalogo messo a disposizione della New York Public Library. Si possono fare anche ricerche: basta inserire un termine e subito verranno elencati tantissimi risultati.

Un comunicato pubblicato dal NYPL sul suo sito recita:

“Oggi siamo orgogliosi di annunciare che tutti i documenti non coperti da diritto d’autore sono ora disponibili per il download ad alta risoluzione. Nessun permesso è richiesto…”.

Il rilascio di oltre 180.000 articoli digitalizzati rappresenta una semplificazione e un miglioramento nel reperimento di importanti documenti da parte di artisti, studiosi, intellettuali e tutti gli internauti. Il team NYPL, per semplificare il riutilizzo della miriade di documenti, ha rilasciato anche diversi progetti dimostrativi, approfondendo collezioni specifiche. Interessante anche uno strumento di esplorazione visiva che consente agli utenti di visionare le collezioni di dominio pubblico su larga scala.

Tantissime biblioteche, musei,  e istituzioni varie hanno provveduto a digitalizzare, negli ultimi anni, milioni di articoli, trasportandoli sul web. L’iniziativa della NYPL è entrata nel vivo mercoledì scorso ed ha suscitato l’entusiasmo di tantissime persone, non solo degli intellettuali. Ben Vershbow, il direttore della biblioteca newyorkese, ha asserito che la digitalizzazione dei documenti è solo un punto di partenza: adesso c’è bisogno di interventi migliorativi.

L’iniziativa della New York Public Library rappresenta uno dei più importanti rilasci di documenti. Un’iniziativa simile è stata promossa, nel 2012, anche dal Rijksmuseum di Amsterdam.

LASCIA UN COMMENTO