Nick Carter arrestato e rilasciato su cauzione: scuse su Twitter

0
Nick Carter si scusa coi fan su Twitter dopo arresto

Nick Carter, ex membro dei Backstreet Boys, band famosissima negli anni ’90, è stato messo in manette la scorsa settimana per rissa in un locale e poi rilasciato dietro cauzione. Non è la prima volta che l’artista ha guai con la giustizia

 

Carter è dispiaciuto per quanto accaduto fuori dal pub di Key West, ed ha chiesto scusa ai fan su Twitter:

“Sono un essere umano e a volte è una vera lotta riuscire ad avere uno stile di vita sano. Quando cadiamo dobbiamo rialzarci e camminare. Spero che possiate rimanere al mio fianco e camminare con me. Non sono perfetto e questo mi dispiace”.

Insomma, il buon Nick ha voluto far intendere che anche lui è un uomo, quindi commette errori, forse un po’ troppi. L’8 febbraio Nick si dovrà presentare davanti a giudici per la prima udienza: rischia un anno di reclusione e una multa di 1.000 dollari. Una brutta vicenda proprio quando l’artista sta per diventare padre: la moglie Lauren Kitt, infatti, è incinta.

Le scuse di Carter sono state sommerse da tantissimi commenti. I fan hanno accettato le scuse, sottolineando di essere al suo fianco. Il 2016 è un anno pieno di impegni per Nick, visto che dovrà esibirsi dal vivo, lavorare in studio coi Backstreet Boys e diventare padre.

LASCIA UN COMMENTO