“Quo Vado?” campione di incassi: esplode la ‘Checcomania’

0
Checco Zalone gongola:

Checco Zalone colpisce ancora. La commedia diretta da Gennaro Nunziante, “Quo vado?”, ha battuto tutti i film concorrenti piazzandosi subito in vetta alla classifica dei film più visti in Italia

 

Il comico pugliese gongola, dunque, e si prepara ad incassare molti soldi. Basti pensare che, in soli 5 giorni di programmazione, “Quo Vado?” ha incassato la bellezza di oltre 30 milioni di euro. Gli esperti del settore ritengono che tale successo dipenda anche dal numero di copie distribuite (1.500 contro le 800 di “Star Wars”). Comunque sia, il fenomeno Zalone continua a tenere banco.

Diversi analisti sostengono che se “Quo Vado?” continuerà a far registrare incassi da capogiro potrà anche battere “Avatar”. Chissà?

Un successo inaspettato, dunque, per la nuova pellicola di Checco Zalone, che interpreta un dipendente disposto a tutto pur di non perdere il posto fisso, anche di trasferirsi in Paesi molti lontani dall’Italia.

A testimoniare il grande successo di “Quo Vado?” è anche Silvia Sandri, coordinatrice di una sala bresciana:

“I biglietti vengono prenotati o preacquistati, altrimenti si rischia di non trovare posto. Un delirio così l’ho visto solo con ‘Avatar’, forse. Il secondo film più visto è ‘Star Wars’ ma da quando è uscito ‘Quo vado?’ le vendite sono diminuite”.

Checco Zalone ha una comicità tutta sua che piace molto agli italiani e a gran parte dei colleghi. Persino Adriano Celentano, recentemente, ha telefonato al comico pugliese per lodarlo. Peccato, però, che Checco credeva fosse uno scherzo ed ha mandato aff… il ‘molleggiato’: lo ha raccontato proprio il comico durante una recente intervista.

Insomma, il 1 gennaio 2016 è ‘esplosa’ nuovamente la ‘Checcomania’, dopo il grande successo “Sole a catinelle”. Zalone incassa encomi da persone normali e da colleghi, artisti, sportivi e cantanti. C’è chi, addirittura, è un po’ invidioso della fama di Zalone. Giovanni Veronesi, ad esempio, ha confessato:

“Ho vissuto ai tempi del ‘Ciclone’ quello che Zalone sta vivendo adesso, fu una goduria enorme, quel film diventò una moda, se uno non lo andava a vedere era considerato uno scemo. Adesso, certo, un po’ d’invidia ce l’ho”.

 

LASCIA UN COMMENTO