Saab chiude i battenti: NEVS produrrà solo veicoli elettrici

0
Saab chiude battenti

Addio a uno storico marchio automobilistico. Saab, brand svedese, chiude i battenti. La notizia stupisce non poco in quanto neanche i cinesi sono riusciti a salvare lo storico marchio. L’azienda svedese muterà nome con NEVS e produrrà essenzialmente veicoli elettrici. La nuova azienda ha fatto sapere che non vorrà assolutamente beneficiare della fama di Saab ma si porrà come una nuova realtà nel panorama automobilistico mondiale, un’azienda che cercherà di emergere nel settore delle auto elettriche.

Finisce l’era Saab, dunque. Il celebre marchio automobilistico svedese si è sempre distinto per i suoi veicoli particolari, frutto della grossa esperienza maturata in campo aeronautico. Il ‘gigante’ di Trollhattan iniziò a produrre anche veicoli pesanti, dal 1969, collaborando con Scania – Vabis. La produzione di veicoli pesanti fece aumentare molto i profitti dell’azienda svedese, decisamente di più rispetto alla vendita delle automobili. L’azienda del grifone cessa di esistere. Gli amanti delle Saab sono veramente dispiaciuti perché, in verità, quelle auto era particolari, realizzate perfettamente, con una grande attenzione ai minimi dettagli. Le Saab sembravano auto ‘cucite a mano’. Non dimentichiamo, poi, che le vetture Saab si sono piazzate, per molti anni, ai primi posti delle classifiche sulla sicurezza. Insomma, auto come 9-3 e 9-5 erano non solo veloci e comode ma anche molto sicure.

Secondo le ultime informazioni, alla Nevs (azienda nata dalle ‘ceneri’ della Saab) sono arrivati già oltre 250.000 ordinativi per auto elettriche prodotte insieme a Panda New Energy.

Saab iniziò ad avere problemi economici già nel 2011, quando arrivò a un punto tale da non essere più in grado di pagare i dipendenti e i fornitori. Troppi debiti, troppi costi e poche richieste. Il numero uno dell’azienda svedese, Victor Muller, allora decise di presentare domanda di fallimento. Muller disse:

“Il fallimento è l’opzione migliore per i creditori”.

Molti (i più ottimisti) pensarono che l’avvio della produzione della nuova 9-3, nel 2013, presso lo storico stabilimento di Trollhattan rappresentasse la rinascita del glorioso marchio automobilistico svedese; invece no, le vendite non sono state esaltanti e nel giro di qualche anno la Nevs ha deciso di ‘mandare in pensione’ il brand. Addio alla Saab e ai suoi potenti modelli. Eppure, quando la cinese Nevs acquistò l’azienda svedese nessuno avrebbe mai pensato che il brand Saab sarebbe stato cancellato. Il fondatore della NEVS, infatti, dichiarò:

“Sono molto orgoglioso della dedizione e l’attenzione che il managemente e i dipendenti hanno dimostrato nel corso dell’anno che è passato da quando siamo diventati proprietari dello stabilimento di Trollhattan e che hanno reso possibile tutto questo.

LASCIA UN COMMENTO