Vasco Rossi incontra piccoli pazienti ospedale Rizzoli Bologna

0
Vasco Rossi incontra pazienti pediatrici ospedale Rizzoli

Vasco Rossi si è recato in ospedale ma, state tranquilli, non per questioni di salute. Il rocker di Zocca ha voluto incontrare, assieme al suo collega e amico Gaetano Curreri, i bimbi ricoverati presso l’ospedale Rizzoli di Bologna

 

Il Blasco e Curreri hanno cercato di sollevare un po’ tutti quei bimbi che sono costretti a trascorrere le loro giornate in ospedale, in quanto affetti da malattie spesso gravi.

“Con i bambini ho un rapporto fantastico. I bambini sono stupendi e sono molto più seri di noi. Incontrarli è soprattutto una cosa che fa molto bene a me, perché quando mi trovo in queste situazioni mi rendo conto che i tanti problemi che abbiamo per la testa sono delle sciocchezze”, ha detto Vasco prima di far visita ai bimbi dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna assieme al leader degli Stadio.

La visita dei due cantautori fa parte del programma ‘Star-Therapy’, promosso per la 21esima volta dalla Onlus Ansabbio. Vasco ha visitato i diversi reparti dell’ospedale assieme ai volontari della Onlus e il personale sanitario, scherzando coi bimbi. Ovviamente il noto rocker ha rilasciato autografi e si è fatto fotografare coi piccoli. Il Blasco ha un cuore d’oro e fare qualsiasi cosa pur di rendere serena la vita dei piccoli che soffrono.

Non è la prima volta che Vasco Rossi decide di visitare un ospedale pediatrico. E’ successo anche nel 2013, quando visitò l’ospedale infantile torinese Regina Margherita. Dopo aver dispensato sorrisi e abbracci, l’artista si rivolse ai piccoli con queste parole:

“Mi avete fatto un bel regalo”.

Vasco collabora con l’associazione Ansabbio dal lontano 1995 e, ogni volta che visita gli ospedali pediatrici, resta impressionato dalla forza e dalla purezza dei bimbi.

Tante star, fino ad oggi, si sono recate nel nosocomio pediatrico bolognese per incontrare i piccoli pazienti, come Emma, Gianni Morandi e Nek.

LASCIA UN COMMENTO