Villa di Anita Ekberg in vendita: annuncio su Immobiliare.it

0

A Sabaudia è in vendita una magnifica villa ubicata sulle dune del lungomare. La magione ha una superficie superiore ai 600 metri quadrati con annesso terreno di 8.000 mq. Una casa del genere può appartenere solo a una persona ricca e famosa; infatti era di Anita Ekberg, nota attrice svedese venuta a mancare qualche mese fa.

L’attrice acquisto la villa nel 1963 assieme al marito Rick Van Nutter. Si vocifera che i due iniziarono a litigare proprio per la lussuosa abitazione, visto che l’uomo la mise in vendita; l’attrice, invece, non avrebbe mai voluto alienarla. Riportiamo il testo dell’annuncio pubblicato sul sito Immobiliare.it: “La villa si sviluppa su due livelli, ha una superficie coperta di circa 550 metri quadrati ed è composta da un grande salone con camino, zona pranzo e zona televisione, un bellissimo e panoramicissimo terrazzo di circa 130 metri quadrati, una cucina, una camera da letto matrimoniale con servizio privato e guardaroba, una camera da letto padronale con camino e sala da bagno. Al livello sottostante, totalmente fuori terra si trova un grande salone con un cucina a vista, un servizio ospiti, due camere da letto matrimoniali, ognuna con servizio privato e dei locali tecnici. Questa proprietà rappresenta una rara opportunità per vivere ‘pieds dans l’eau’ su una costa suggestiva che consente di godere di un mare straordinario, un panorama bellissimo con il profilo del Monte Circeo e delle isole di Ponza, Palmarola, Zannone e Ventotene all’orizzonte. Le emozionanti albe e i tramonti trasmettono a chi ha la fortuna di poterne godere una sensazione di pace e relax indescrivibili”. Chissà chi sarà il fortunato acquirente? E’ probabile che la magione cadrà in mani straniere.

Il prezzo della villa non è stato indicato ma, sicuramente, sarà elevato e dunque proibitivo per un comune cittadino. Anita Ekberg, bella e talentuosa attrice, venne alla ribalta per la sua intepretazione ne “La dolce vita” assieme al grande Marcello Mastroianni. Vi ricordate la scena in cui Anita esce dalla Fontana di Trevi? “La dolce vita” è un film che ha elevato la Ekberg nell’Olimpo dei più grandi attori del mondo. Anita è diventata il simbolo di Roma: è per questo che dopo la sua morte è stata apposta una sua gigantografia dinanzi alla Fontana di Trevi. “Abbiamo voluto salutare così, con un’immagine al centro della Fontana di Trevi, l’attrice Anita Ekberg scomparsa in questi giorni”, disse Giovanna Marinelli, assessore alla Cultura di Roma Capitale.

Anita collaborò con Federico Fellini, uno dei più grandi registi italiani. Sorprese, però, un’intervista rilasciata dall’attrice svedese prima di morire, durante la quale definì il cineasta “un provinciale che non rispettava le donne”.

“Fellini era un tipo molto esigente quando dirigeva, incline a improvvisi attacchi d’ira. Sul set era un padrone assoluto, d’altronde lui stesso lo diceva che fuori dal set si sentiva vuoto. Apparentemente gentile, in realtà un despota. In privato era un disastro”, aggiunse la Ekberg, evidenziando poi che il regista parlava male anche dei suoi colleghi come Antonioni e Rossellini. Parole decisamente  ‘pesanti’ quelle che la bella svedese riservò a un ‘monumento’ del cinema italiano.

LASCIA UN COMMENTO