Brescia: muore in sala parto Spedali Civili, addio a Giovanna Lazzari

0
Brescia, muore in sala parto Spedali Civili

Un’altro episodio tragico in una sala parto. Dopo la morte di mamma e figlia al Sant’Anna di Torino, si è verificato un altro duplice decesso. Giovanna Lazzari, blogger 30enne, è morta nella sala parto degli Ospedali Civili di Brescia: il feto era esanime da diversi giorni

 

Giovanna è morta nel nosocomio bresciano giovedì scorso, dove era stata ricoverata per una febbre alta. I medici sottoposero a diversi esami la 30enne, già madre di due bimbi, e constatarono che la febbre alta era l’effetto del decesso del feto, avvenuto probabilmente qualche giorno prima. Nonostante la solerzia dei medici, la Lazzari non c’è l’ha fatta.

Il decesso della blogger ha lasciato nello sconforto il marito, con cui gestiva un seguitissimo blog di viaggi. La Procura di Brescia ha avviato un’inchiesta ed ha ordinato l’autopsia sui corpi di madre e figlia. Bisognerà fare luce anche su tale episodio luttuoso. Perché è morta Giovanna?

La Lazzari era arrivata agli Spedali di Brescia con febbre altissima. Il personale sanitario credeva che la donna fosse vittima di gastroenterite; invece, quella febbre era dovuto al fatto che il feto era morto qualche giorno prima.

La notizia della morte della Lazzari ha addolorato parenti e amici. Giovanna, già madre di due bimbi, era una donna solare e allegra, grande amante dei viaggi.

La 30enne è morta alle 13 del 31 dicembre. Un San Silvestro terrificante per il marito, i familiari e gli amici della donna. Il personale sanitario degli Spedali di Brescia, dopo aver constatato che le condizioni di Giovanna si erano aggravate, aveva deciso di sottoporla a un cesareo. L’intervento è stato vano. Nessun tentativo di salvare la donna è andato in porto.

L’episodio è simile a quello avvenuto a Natale al Sant’Anna di Torino, dove persero la vita, in sala parto, la 39enne Angela Nesta e la figlioletta Elisa.

LASCIA UN COMMENTO