Come diventare famoso su YouTube? Jack Aiello lo sa bene, video imitazione Trump spopola

0
Imita Trump e diventa famoso: Jack Aiello spopola su YouTube

Un 13enne americano, Jack Aiello, è diventato una star di YouTube grazie alle imitazioni di diversi politici americani, come Donald Trump, Hillary Clinton e Barack Obama. A lasciare tutti a bocca aperta, però, è stato il video (durata 8 minuti) che ritrae il ragazzo mentre imita Trump che parla in una cerimonia di diploma. Il filmato è stato scelto tra quelli di altri 350 studenti ed ha incassato oltre 100.000 visualizzazioni su YouTube. Un vero record per il giovane Aiello, che frequenta la Thomas Middle School di Chicago. Jack ama molto l’arte dell’imitazione: scimmiotta personaggi da quando era molto piccolo. I genitori hanno rivelato che il 13enne ha iniziato ad imitare proprio loro stessi e poi si è spostato sul mondo della politica. Il giovane non snobba l’idea di diventare, un giorno, il presidente degli Usa. A proposito della politica Jack ha detto:

“La politica è qualcosa che mi interessa da anni”.

Aiello è un vero talento dell’imitazione ed un grande appassionato di politica. Pare che trascorra ore ed ore a guardare filmati di vecchi dibattiti tra candidati alla presidenza Usa, dibattiti risalenti a periodi antecedenti alla sua nascita. La politica affascina Jack che, nel giro di qualche giorno, ha fatto parlare di sé tutto il mondo, complice quel video su YouTube che è diventato virale. Il 13enne si è recato recentemente coi suoi genitori nell’Iowa per seguire i comizi elettorali di Sanders, Carly Fiorina e Sens., Marco Rubio e Rand Paul. L’adolescente ha anche avuto modo di incontrare tali politici e stringergli la mano. Massima soddisfazione per lui.

Jack adesso è in vacanza. Le scuole sono finite ma tra qualche mese inizierà il suo primo anno di scuola superiore. Il giovane imitatore pensa alla scuola ma anche all’imitazione, la sua passione che spera, un giorno, possa diventare una professione. Ora il 13enne sogna di diventare un membro del cast del “Saturday Night Live”.

LASCIA UN COMMENTO