Salvatore Casamonica arrestato: aveva chiesto ‘pizzo’ a titolare pub

Salvatore Casamonica arrestato: aveva chiesto ‘pizzo’ a titolare pub

0

Si torna a parlare del clan dei Casamonica, stavolta però non per funerali od altre cerimonie ma per un arresto. Salvatore Casamonica, 27enne componente dell’omonima famiglia malavitosa, è stato messo in manette per estorsione. L’arresto è avvenuto stamane

 

 

Il 27enne Casamonica avrebbe chiesto, qualche tempo fa, 500 euro a settimana al proprietario di un pub ubicato nel quartiere Tuscolano: in cambio avrebbe garantito una sorta di protezione. Il titolare del locale, però, ha rifiutato due volte di consegnare il denaro al delinquente, non facendosi dunque intimorire.

 

“L’attività odierna rientra nel più ampio dispositivo preventivo e repressivo dei reati attuato dalla Questura di Roma, nonché dall’attenzione rivolta a fenomeni criminali che incidono direttamente sull’operatività economica degli esercizi commerciali vittime del così detto ‘pizzo'”, recita una nota della Questura di Roma.

 

L’arresto di oggi è solo l’ultima testimonianza del continuo controllo, da parte  della Polizia di Stato e della Procura della Repubblica, del clan Casamonica, negli ultimi anni destinatario di 62 misure cautelari. Le forze dell’ordine, lo ricordiamo, hanno sequestrato al clan Casamonica, finora, beni immobili e mobili per oltre 3 milioni di euro.

 

La giustizia ha inferto, oggi, un altro colpo a chi delinque e vuole vivere sulle spalle degli altri. Non è possibile che la malavita, a Roma, abbia la meglio. C’è bisogno di più ordine e sicurezza. Un amico del titolare del pub al Tuscolano venne picchiato quando tentò di intromettersi nella faccenda: riportò ferite guaribili in 10 giorni. Tutto ciò è inammissibile. Via la delinquenza da Roma! C’è bisogno di trasparenza e ordine. Si chiede poi molto?