Otis Clay stroncato da infarto a Chicago: addio a leggenda R&B

0
Otis Clay stroncato da infarto a Chicago: leggenda R&B

Il mondo del blues ed R&B piange Otis Clay, straordinario musicista originario del Mississippi. Otis, secondo le ultime informazioni, è morto per un infarto

 

La leggenda dell’R&B è passato a miglior vita a Chicago. Tre anni fa era stato annoverato tra gli artisti della Blues Hall of Fame di Memphis. Era un musicista unico Clay, che ha regalato al mondo intero pezzi come “That’s How It Is (When You’re in Love) e “She’s about a mover”.

Otis è stato stroncato da un infarto venerdì scorso. A Chicago l’artista era una sorta di divinità, conosciuto non solo perché era un magnifico musicista ma anche per il suo grande cuore e le numerose opere di carità nella cittadina americana. Il musicista Billy Price ha ricordato con queste parole il celebre amico e collega, in occasione di un’intervista all’Associated Press:

“Otis è stato l’ultimo alfiere della musica soul del profondo Sud, quel genere che raggiunse il massimo splendore negli anni ’60 e ’70. Questi stili cambiano e stili diversi vanno in voga, ma Otis è stato veramente forte negli ultimi 5 anni. Per questo è stato un punto di riferimento per molti artisti appassionati di tale genere musicale.

L’ultimo disco di Otis Clay è intitolato “Truth Is”. Non era solo un musicista talentuoso Otis ma anche un uomo che amava fare del bene agli altri: numerose le sue opere caritatevoli a Chicago. Clay cercava di aiutare deboli e indigenti, insomma le persone meno fortunate di lui.

Dalla biografia online del mito dell’R&B si apprende che il 73enne nacque a Waxhaw, cittadina del Mississippi, ma si trasferì presto coi suoi familiari a Chicago, città dove è rimasto fino alla morte. Clay iniziò presto a fare musica, visto che i genitori erano musicisti. Il debutto discografico di Otis avvenne nel 1965 con la straordinaria ballata “Flame in Your Heart”.

LASCIA UN COMMENTO