Medico oculista: quando e in quali casi rivolgersi

Medico oculista: quando e in quali casi rivolgersi

0
oculista

La vista è uno dei cinque sensi fondamentali dell’essere umano, ma non sempre gli diamo l’attenzione che merita.

L’oculista è un medico specializzato nella cura degli occhi e del sistema visivo, sia dal punto di vista medico che chirurgico. È dunque l’unico professionista addestrato a fornire tutte le cure che gli occhi possono richiedere, dalla semplice prescrizione o adattamento di occhiali o lenti a contatto, agli interventi chirurgici complessi e delicati.

Inoltre, l’oculista può anche essere coinvolto nell’indagine scientifica sulle cause e l’evoluzione delle malattie degli occhi e dei problemi alla vista.

In quali casi bisogna rivolgersi all’oculista

Irritazione e secchezza degli occhi

L’irritazione oculare di per sé non è un segnale di allarme, ma quando diventa un fastidio comune, può essere un sintomo della sindrome dell’occhio secco, una condizione cronica che deriva dalla mancanza di lubrificazione e umidità all’interno dell’occhio.

Per coloro che soffrono di questa condizione, è abbastanza fastidioso, quindi è necessario visitare l’oculista per farsi prescrivere un trattamento medico che ne riduca i sintomi.

La sindrome dell’occhio secco è causata da un minor tempo di permanenza delle lacrime sulla superficie oculare. Le lacrime sono necessarie per mantenere l’occhio idratato e consentire una visione chiara.

Esposizione accidentale a sostanze chimiche

Se per qualsiasi motivo ci si espone a sostanze chimiche e queste vengono a contatto con gli occhi, bisogna recarsi dall’oculista il prima possibile.

Se si verifica questo tipo di incidente, nel frattempo è bene lavarsi gli occhi con abbondante acqua fredda per alcuni minuti e rivolgersi immediatamente allo specialista.

L’oculista controllerà tutte le strutture oculari che potrebbero essere state danneggiate dalla sostanza che è venuta a contatto con l’occhio, prescrivendo una cura adeguata al caso.

Dolori agli occhi improvvisi

Se abbiamo dolore acuto agli occhi, potrebbe essere un segnale di diversi problemi, tra cui:

  • un corpo estraneo depositato nell’occhio,
  • un’infezione virale o batterica,
  • un’infiammazione oculare,
  • un aumento della pressione intraoculare,
  • o semplicemente potrebbe essere necessario cambiare gli occhiali.

L’aumento della pressione intraoculare al di sopra di livelli molto elevati, oltre a causare dolore agli occhi, può portare sintomi gastrointestinali come nausea e vomito e sintomi visivi come declino acuto della vista.

Sensibilità alla luce

La sensibilità alla luce, chiamata anche fotofobia, è uno dei sintomi dell’emicrania oculare o che vi è presenza di infiammazione agli occhi. Pertanto, è necessario rivolgersi all’oculista per determinare le cause e trattarla correttamente.

L’età del paziente

Fino a 40 anni, è necessario effettuare delle visite periodiche e complete alla vista, ogni 3 o 5 anni. Si raccomanda di aumentare la frequenza di queste visite ad ogni due anni con l’avvicinarsi ai 40 anni di età.

Dai 40 ai 65 anni si consiglia di recarsi dall’oculista una volta all’anno. Queste visite saranno utili per rilevare eventuali condizioni, come la presbiopia o l’affaticamento degli occhi.

Dopo i 65 anni, è necessario aumentare i controlli completi della vista. Tali controlli sono necessari per diagnosticare alcune gravi malattie degli occhi, come la cataratta, il glaucoma e la degenerazione maculare.

Gli interventi agli occhi con laser

Gli interventi di chirurgia laser dell’occhio vengono eseguita per trattare diversi problemi, tra cui la miopia (ipovisione), la lungimiranza (visione lontana) e l’astigmatismo e lo strabismo.

Gli interventi a laser vengono attuati allo scopo di modellare la cornea per consentire alla luce che penetra nell’occhio di essere correttamente focalizzata sulla retina e, di conseguenza, consentire una vista più chiara.

Nella maggior parte dei casi, la chirurgia laser dell’occhio è indolore e può essere completata in circa 15 minuti per entrambi gli occhi. I risultati sono visibili nel giro di 24 ore.

Conclusione

Prendersi cura della propria vista è molto importante al fine di evitare danni irreversibili agli occhi.

Pertanto, anche in assenza di particolari sintomi, è sempre bene sottoporsi regolarmente a visita oculistica, soprattutto se si svolge un lavoro che richiede di stare davanti al videoterminale per diverse ore al giorno.

Informazioni tratte dal sito: https://www.oculistanizzola.it/medico-oculista/