Bologna, falsi maghi condannati

0

Una donna è stata convinta da due uomini di 55 e 45 anni e dalla loro mamma ottantenne, a pagare e ad avere dei rapporti sessuali, per poter riconquistare l’amato che l’aveva lasciata!
Il fratello maggiore e la madre sono stati condannati dal Tribunale di Bologna a 2 anni e 6 mesi e a 1 anno e 6 mesi per truffa aggravata, mentre il fratello minore a 2 anni e 2 mesi per violenza sessuale , mentre è stato assolto dall’accusa di raggiro.

Dalla ricostruzione degli inquirenti, la madre ed il figlio maggiore erano riusciti tra il 2011 e il 2012, a farsi consegnare dalla donna quasi 45.000 €, con la promessa di un contatto con un mago che poteva fare pozioni, che le avrebbero ridato l’amore.
Il 55enne si era inoltre inventato di aver chiesto soldi ad una banda di stranieri per andare dal mago; banca che ora rivoleva il denaro prestato a qualsiasi costo; mentre il 45enne avrebbe spiegato alla donna che lo sperma prodotto durante i rapporti (almeno 2) sarebbe servito come filtro magico. Rapporti, che secondo i giudici si configurano come violenza sessuale, data la condizione di inferiorità psichica della donna.

Michela Galli

LASCIA UN COMMENTO