Ercolano, usa Facebook durante arresti domiciliari: finisce in carcere

0

Facebook, a volte, può rivelarsi pregiudizievole. Lo sa bene un 18enne di Ercolano che, finito ai domiciliari, ha continuato ad inviare e ricevere post mediante il popolare social network.

Il ragazzo era finito ai domiciliari perché sorpreso con 250 grammi di cocaina purissima che gli avrebbero permesso di intascare 15.000 euro se fossero finiti sul mercato. Invece no. Alessandro fu ‘beccato’ dai carabinieri di Ercolano e messo ai domiciliari.

Dopo aver constatato l’attività ‘social’ del giovane, i militari lo hanno subito condotto in carcere per violazione della normativa della disciplina sulla detenzione domiciliare. Ricordiamo che 5 anni fa la stessa Cassazione stabilì ch l’uso dei social network rappresenta una palese infrazione delle disposizioni dei domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO