Ladispoli, Antonio Ciontoli accusato di omicidio volontario

0

Antonio Ciontoli, sottufficiale della Marina, rischia grosso. Il militare è accusato di omicidio volontario perché, domenica scorsa, un proiettile della sua pistola ha preso in pieno il fidanzato della figlia, Marco Vannini. L’episodio è avvenuto nella villetta di Ciontoli a Ladispoli, ridente località balneare in provincia di Roma.

Ci sono ancora molti aspetti da chiarire riguardo a questa vicenda, anche perché sembra che non ci fossero screzi tra il sottufficiale e il fidanzato della figlia. Entrambi i ragazzi appartengono a famiglie perbene. Come mai è accaduto un fatto simile. Fatto sta che, qualche giorno fa, Marco è stato raggiunto da un colpo di pistola alla spalla. Il giovane ha perso molto sangue e i soccorsi si sono rivelati vani.

La famiglia di Marco è affranta e vuole giustizia. Ancora ci sono tantissimi punti da chiarire, come quello del ritardo dei soccorsi.

LASCIA UN COMMENTO