Torero ucciso dal toro durante corrida: non succedeva da 31 anni

0
Corrida fatale in Spagna: torero ucciso

Il torero 29enne Victor Barrio è stato ucciso durante una corrida. Un toro di oltre 500 kg lo ha incornato, perforandogli i polmoni. Vano l’intervento dei soccorritori. Il giovane torero è spirato in infermeria.

Barrio: torero con molta esperienza

Era dal 1985 che un torero non moriva durante una corrida. Ieri pomeriggio, a Teruel, cittadina non molto distante da Valencia, Victor Barrio, un matador con molta esperienza, sebbene giovane, ha perso la vita nell’arena, davanti a tantissime persone, sconcertate. Quel grosso toro lo ha incornato, provocandogli gravi lesioni ai polmoni e all’aorta. L’episodio fa tornare alla memoria il luttuoso episodio avvenuto a Madrid 31 anni fa: il giovane torero di origini francesi, José ‘El YiYo’ Cubero, venne colpito al cuore da un toro. José era una grande promessa delle arene e tutti restarono stupefatti quando passò a miglior vita. Sono in molti, in Spagna e nel mondo, che chiedono l’abolizione della corrida ma ancora non è stato fatto nulla. Vero è che in molte città spagnole, come Barcellona, eventi del genere sono già stati vietati. La Catalogna ha bandito corride ed eventi con tori 4 anni fa.

Corride fanno girare molto denaro in Spagna

Il premier spagnolo, Mariano Rajoy, ha espresso il suo cordoglio su Twitter per la morte del giovane Victor Barrio.  Sempre più persone, in Spagna vorrebbero eliminare le corride ma, come al solito, il ‘dio denaro’ complica le cose e genera vittime. Le corride e gli eventi che vedono protagonisti i tori, come la Festa di San Firmino, a Pamplona, attirano molti turisti: ciò significa che, ogni anno, i tori portano nelle casse iberiche molto denaro. Insomma, la crudeltà sugli animali sembra far arricchire la Spagna. Pare che le corride, nel 2014, abbiano generato profitti per 3,5 miliardi di euro. Beh, ogni commento è inutile.

Intanto, a Pamplona, negli ultimi giorni sono rimaste ferite 4 persone durante le corse dei tori. Chissà se un giorno tutte le città spagnole diranno basta alle corride, e quindi alle aberranti lotte tra toreri e tori?

LASCIA UN COMMENTO