Madonna Che Piange Sangue 2016: I Segreti Della Madonnina Di Trevignano

Miracolo o mistificazione?

0
madonna che piange sangue 2016

LA MADONNA PIANGE, DI NUOVO

La fede, un mistero. Tale deve rimanere. La scienza, spesso, si è inchinata di fronte all’inconoscibile, laddove taluni segni rappresentassero una realtà superiore, decisamente sovrannaturale. Tuttavia, accanto a segni divini, spesso si celano gesti umani dall’intento pubblicitario.

1995. La statuina di una Madonna di Medjugorje inizia a lacrimare a Civitavecchia. La notizia si diffonde ed il luogo è meta di pellegrinaggi da tutta Italia. Purtroppo, però, l’analisi del sangue che componeva quelle misteriose lacrime ebbe un esito tutt’altro che inspiegabile. il sangue era umano ed apparteneva ad un uomo. Mai nessuno degli uomini della casa che gelosamente custodiva la statuina volle sottoporsi al Test del Dna. La questione è ancora avvinta dal mistero e la Chiesa non si è mai espressa in merito.

Dal marzo del 2016 una statuina di Medjugorje, simile in tutto e per tutto a quella di Civitavecchia, ha iniziato, a detta dei proprietari della casa di Trevignano, a lacrimare sangue. Ancora oggi, la Chiesa chiede riserbo, ma i Pellegrini hanno già affollato il piccolo paese, in cerca di speranza, o di una grazia.

La proprietaria, inoltre, sarebbe testimone di episodi sovrannaturali e riceverebbe messaggi dalla Vergine. Messaggi tutt’altro che rassicuranti. Oltre al monito della Preghiera, comune ai i veggenti, vi sono premonizioni di eventi disastrosi. Ella parla soprattutto di un evento che scuoterà San Pietro. Suggestione o manifestazioni reali della Madonna? Il vescovo invita ad osservare il fenomeno. Testimoni affermano come la casa dei proprietari sia colma di segni sovrannaturali, tra i quali croci e scritte in aramaico.

Natuzza rappresentava l’incarnazione vera dei doni e delle capacità mistiche della Madonna. In questo caso, solo il tempo e le valutazioni attente della Chiesa potranno decidere se tali manifestazioni siano di autentica fede. Ai fedeli, però, spetta comunque il compito di pregare. La preghiera, infatti, può solo auspicare ad un mondo ben più roseo e promettente. In fondo, se Maria volesse piangere avrebbe tutto il diritto di farlo, visti la crudeltà ed il buiore dei tempi moderni.

 

LASCIA UN COMMENTO