Roma, scoperta raccapricciante nel Parco del Pineto

0
Roma, corpo esanime nel Parco del Pineto

Un uomo senza vita è stato ritrovato stamane al Parco del Pineto, nota area verde di Roma, in zona Montemario. Si presume che l’uomo si sia suicidato 

 

 

 

Corpo esanime di un 47enne romano

Un passante, questa mattina, ha avvertito subito il 118 dopo aver fatto la tragica scoperta. Sul posto sono arrivati anche i poliziotti, che hanno iniziato a svolgere i primi accertamenti. Il cadavere si trovava a un’altezza di circa 2 metri, appeso a un gioco. L’uomo, un 47enne di Roma, ha usato una sciarpa per togliersi la vita. Le indagini, comunque, vanno avanti e la salma è a disposizione dell’Autorità giudiziaria per l’autopsia. Il 47enne non ha lasciato nessun biglietto o messaggio; gli inquirenti non hanno trovato nulla. L’area è attualmente monitorata dalle forze dell’ordine per scoprire qualcosa che possa risultare utile ai fini delle indagini.

Non si esclude nessuna ipotesi

Il macabro ritrovamento è avvenuto precisamente nell’area di Forte Braschi. Dell’uomo non si conoscono le generalità: indossava un giubbotto e un paio di jeans. Il passante è rimasto scosso alla vista del cadavere ed ha subito chiamato il 118. Gli operatori sanitari, però, non hanno potuto fare altro constatare il decesso del 47enne. Sul corpo non sono state accertate ferite, quindi si esclude, almeno per il momento, l’ipotesi dell’omicidio. Gli inquirenti hanno rivelato che l’uomo aveva con sé un cellulare. Tale oggetto potrebbe contenere dati importanti per far luce sulla vicenda. Chissà perché il 47enne ha scelto un luogo così frequentato per uccidersi? Se lo domandano gli inquirenti e molti abitanti del quartiere Monte Mario, scossi per l’accaduto.

Il consigliere comunale Daniele Giannini è stupito del fatto che un episodio del genere si sia verificato in un parco rinomato e molto frequentato:

“Non è possibile che a curare e difendere il Parco del Pineto siano stati lasciati i cittadini e le associazioni da soli. Le istituzioni preposte hanno abbandonato questa area verde che di fatto ha subito un lento ma inesorabile degrado. Bisogna reagire con una nuova stagione di decoro e legalità. Noi saremo in prima fila!”.

LASCIA UN COMMENTO