Catania, Giordana Di Stefano Uccisa da Ex Convivente Luca Priolo: Reo Confesso

Catania, Giordana Di Stefano Uccisa da Ex Convivente Luca Priolo: Reo Confesso

0
Nicolosi, Giordana Di Stefano Uccisa da Ex Convivente Luca Priolo

I carabinieri di Milano hanno bloccato ed arrestato l’assassino di Giordana Di Stefano, la 20enne trovata esanime a Nicolosi, paesino alle pendici dell’Etna. Si tratta dell’ex compagno Luca Priolo, uomo denunciato più volte, in passato, dalla vittima per stalking

 

I militari hanno asserito che Priolo si trovava a Milano: cercava di salire su un treno che lo avrebbe condotto in Svizzera, e da lì, probabilmente, sarebbe volato a New York. Non appena i carabinieri hanno visto Luca hanno urlato, intimandogli di fermarsi. Lui ha alzato le mani e, remissivo, ha esclamato: “Sono io”. E’ stato subito emesso il fermo per omicidio volontario aggravato.

La Di Stefano aveva sporto denuncia per stalking contro Priolo il 3 ottobre 2013. L’uomo, a quanto pare, la perseguitava e non la faceva vivere serenamente perché non accettava che lei incontrasse altri uomini e cercasse di iniziare una nuova storia d’amore. Giordana riceveva tantissimi sms e chiamate, ogni giorno, da Luca. Non ce la faceva più, l’uomo le aveva reso la vita un inferno.

Giordana è stata trucidata con varie coltellate, all’addome e torace. Fendenti inferti probabilmente durante un veemente litigio nato per motivi passionali o per l’affidamento della figlia di 4 anni. La Di Stefano voleva l’affidamento esclusivo della piccola; lui gliel’avrebbe concesso se lei avesse ritirato la denuncia per stalking.

Successivamente al ritrovamento del cadavere della Di Stefano, i carabinieri avevano iniziato ad indagare. Alla fine, grazie alla collaborazione dei colleghi lombardi, l’assassino è stato trovato.

Giordana, secondo gli inquirenti, avrebbe passato la notte assieme ad alcuni amici; successivamente sarebbe uscita con Luca Priolo. I due hanno iniziato a battibeccare e lui, accecato dall’ira, l’ha colpita più volte con un’arma bianca.

A denunciare la scomparsa di Giordana fu proprio la madre, non avendo più notizie della ragazza. Priolo ha confessato l’omicidio. Ora dovrà pagare il conto con la giustizia.