Omofobia a Roma, gay picchiato a due passi dal Colosseo: aggressori fuggiti

Omofobia a Roma, gay picchiato a due passi dal Colosseo: aggressori fuggiti

0

Ennesimo episodio di omofobia a Roma, precisamente presso la ‘Gay Street’, a due passi dal Colosseo. Un uomo di 46enne è stato aggredito e steso a terra con un pugno da diverse persone, fuggite poi a bordo della loro vettura.

L’aggressione omofoba è stata denunciata dal Gay Center. “Dopo i manifesti omofobi affissi abusivamente pochi giorni fa all’ingresso della nostra sede la comunità gay riceve ancora una ferita in uno dei sui luoghi simbolo, la Gay Street vicino al Colosseo in via di San Giovanni in Laterano. Nella notte tra venerdì e sabato sera verso mezzanotte, un’auto è entrata nel tratto di isola pedonale della strada. A bordo c’erano due ragazzi sui 25 anni ed una ragazza. I tre urlavano offese contro i gay, quando uno di loro è sceso dall’auto ed ha cominciato ad urlare contro gli avventori della strada dicendo che erano tutti froci, altri epiteti e che non avevano il coraggio di reagire. Dopodiché si è scagliato contro un giovane gay di 46 anni dandogli un pugno sul viso che lo ha steso a terra. Ancora urlando l’aggressore è risalito sull’auto ed è scappato con gli altri. Il tutto e’ stato ripreso dalle telecamere di vigilanza, cosa che ci ha consentito di identificare la targa dell’auto”, ha rivelato il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo.