Come lavarsi la faccia al mattino: la guida per farlo nel modo...

Come lavarsi la faccia al mattino: la guida per farlo nel modo giusto

0
sapone mani

La beauty routine quotidiana prevede diversi step. Uno dei più importanti è la pulizia del viso dopo il riposo notturno. Lavare il viso la mattina è un passo importante nella routine di cura della pelle. Ma ancora più importante è farlo nel modo giusto così da evitare di danneggiare la pelle mantenendola sana e luminosa. Va anche detto che per ottenere risultati stabili nel tempo è importante idratare la pelle del viso con prodotti efficaci ma delicati ed infatti ultimamente molti professionisti del settore stanno optando per l’utilizzo di prodotti per l’estetica professionale formulati da produttori come Ayurway secondo i dettami dell’ayurveda, antica disciplina millenaria che ha origine in India.

Tornando alla pulizia del viso vera e propria vediamo, nelle prossime righe di questo articolo, quali sono i consigli per eseguirla al meglio.

Pulizia del viso mattutina: come farla

Negli ultimi anni, sono state messe in primo piano diverse dritte pratiche riguardanti l’esecuzione della pulizia del viso al mattino. C’è chi raccomanda di utilizzare l’acqua fredda e chi, invece, consiglia il ricorso all’acqua micellare. Un trend che si è imposto ormai da tempo e che ha mostrato di portare risultati è la doppia detersione.

In cosa consiste di preciso? Nell’utilizzo di un detergente oleoso e di uno schiumogeno. Si parte inumidendo il viso con acqua tiepida. Lo step successivo prevede il fatto di distribuire su tutto il viso il detergente a consistenza oleosa. Senza procedere al risciacquo, si applica subito dopo quello schiumogeno e si massaggia con delicatezza.

La zona T

Quando ci si dedica alla doppia detersione al mattino – momento della giornata in cui, pur non essendo presente il trucco, sussiste la necessità di agire ai fini dell’eliminazione delle tracce di sebo – è importante insistere su una zona in particolare. Si tratta della cosiddetta zona T, che comprende la fronte, il naso e il mento. Parliamo di una zona di grande rilevanza quando si parla della pulizia del viso a causa della presenza di un consistente numero di ghiandole sebacee. Dopo aver risciacquato tutto, si tampona il viso con un asciugamano, possibilmente morbido.

Come lavare il viso al mattino rapidamente

Sono tantissime le persone che, al mattino, hanno davvero poco tempo per dedicarsi alla beauty routine. In questi casi, è bene conoscere le dritte pratiche che aiutano a lavare il viso in maniera rapida.

Nelle situazioni in cui, per esempio, si hanno bambini piccoli e la necessità di procedere con la massima velocità, può rivelarsi prezioso il ricorso ai detergenti sotto forma di mousse. Prima di applicare il prodotto è ovviamente opportuno bagnare il viso, meglio se con acqua tiepida.

Per dare quel tocco in più che permette di sfoggiare una pelle meravigliosa, una buona idea è quella di applicare il siero.

Come detergere il viso al mattino se si ha la pelle delicata

Un caso interessante da considerare è quello della detersione del viso al mattino con pelle delicata. Come procedere in queste situazioni? Prima di tutto, è fondamentale scegliere bene il prodotto per la detersione, che non deve essere aggressivo.

Un altro consiglio da non dimenticare prevede il fatto di evitare, dopo il primo lavaggio post notte, di farne un secondo nel corso della mattinata. Il motivo è legato al fatto che, così facendo, si compromette l’integrità del film idrolipidico.

Tornando un attimo alle caratteristiche del detergente ideale per lavare il viso se si ha la pelle delicata, rammentiamo che, se possibile, è il caso di orientarsi verso prodotti con il latte detergente come tensioattivo principale. Grazie a questa formulazione, infatti, si può bypassare l’azione dell’acqua che, di sovente, si rivela eccessivamente aggressiva. In caso di pelle mista, invece, è meglio focalizzarsi su un detergente con formula gel.