Come scegliere un deambulatore

0
deambulatore

Un deambulatore è un dispositivo che aiuta le persone con disabilità a camminare. Ha dalle due alle quattro ruote e un poggiapiedi, può essere utilizzato per muoversi in qualsiasi direzione.

Questo strumento viene utilizzato da persone con disabilità, o anche da coloro che hanno subito un infortunio o si stanno riprendendo da un intervento chirurgico. Sono utilizzati anche dagli anziani, così come da coloro che non vogliono usare le scale o hanno bisogno di assistenza mentre camminano.

Di seguito andremo a vedere i diversi tipi di deambulatori presenti sul mercato e andremo a capire qual è quello perfetto per le tue esigenze.

Deambulatore rollator

Il deambulatore “rollator”, anche conosciuto come “walker” è uno dei più conosciuti e utilizzati. Ideale per essere utilizzato sia in casa che fuori casa. Potrai usufruirne senza problemi su diverse superfici, sia asfaltate che non.

Grazie alla presenza delle ruote è possibile superare piccoli ostacoli e poter camminare sul prato o sulla ghiaia. Il segno distintivo del rollator è sicuramente la presenza di una seduta, molto spesso accompagnata da un poggia schiena. Questa particolarità lo rende il deambulatore ideale per poter compiere una passeggiata leggermente più lunga del previsto o addirittura per farsi trasportare per brevi tragitti.

I migliori modelli hanno incorporata anche una comoda sacca nella parte inferiore che funge da vano portaoggetti.

Deambulatore da esterno

Il deambulatore da esterno è il prodotto ideale per chi ama stare all’aria aperta, ma ha problemi di scarsa mobilità. Molto simile al modello visto in precedenza è costituito da 3 o 4 ruote leggermente più grandi e che possono ruotare liberamente mantenendo sempre una grande stabilità.

Ideali per muoversi su terreni sconnessi sono molto resistenti agli urti e alle sollecitazioni. Essendo modelli da utilizzare fuori casa vengono sviluppati anche per avere un design elegante e in diverse colorazioni.

Questa tipologia deve essere anche facilmente trasportabile da una parte all’altra. Proprio per questo motivo è sempre molto leggera e molto spesso si tratta di un deambulatore pieghevole. Questa funzione è sempre molto pratica e veloce, in pochi passi potrai infatti rimpicciolire notevolmente le dimensioni del deambulatore e portarlo in giro senza problemi.

Deambulatore ascellare

Questo è uno dei modelli più classici e “basic” di deambulatore. È caratterizza da due supporti laterali ascellari che servono a sorreggere la persona che usufruisce del suo servizio.

Questa tipologia è utilizzata prevalentemente da chi ha problemi agli arti superiori, perché se queste persone utilizzassero un dispositivo classico andrebbero a posizionare troppo peso su mani e polsi.

Un altro nome molto utilizzato per questa tipologia di strumento è deambulatore alto, riferito proprio alla sua caratteristica principale.

Essendo più ingombrante della media, solitamente, è pieghevole e smontabile. I modelli standard sono composti da 2 rotelle anteriori piroettanti e 2 posteriori fisse. Sono anche presenti due freni azionabili tramite delle maniglie e il suo uso è prevalentemente casalingo o comunque in spazi chiusi.

Deambulatore 2 ruote 2 puntali

Proprio come il deambulatore ascellare, è adatto solamente per essere utilizzata in spazi chiusi e ristretti.  Il prodotto ideale per aiutarsi durante una riabilitazione dopo un infortunio.

La strutta dei deambulatori 2 ruote 2 puntali è in alluminio e sono disponibili in diverse dimensioni. Le due ruote sono posizionate anteriormente, mentre i due puntali sono posteriori.

Deambulatore elettrico

Anche se nel mercato italiano non ci sono deambulatori elettrici nel caso in cui si volesse un aiuto motorizzato ad esempio una carrozzina tecnologica oppure uno scooter per disabili ci sono delle notizie di un’azienda tedesca che ha presentato un modello di deambulatore motorizzato, che aiuterebbe con la camminata attraverso una sorta di “passo assistito”. Questo modello non solo aiuterà nel camminare ma agevolerà la salita e la discesa delle scale.

Ultima caratteristica ma non per importanza è la presenza di un sistema di sicurezza che ne impedirà la messa in modo accidentale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome entrare in aeronautica