Come ottenere una pelle senza imperfezioni

Come ottenere una pelle senza imperfezioni

0
pelle

Molte persone hanno difficoltà nel riuscire ad ottenere una pelle senza imperfezioni. Infatti, spesso piccole problematiche fastidiose e anti estetiche colpiscono il viso, dando vita a brutte imperfezioni. Ogni pelle, poi, ha le sue caratteristiche e peculiarità. Vediamo, quindi, quali sono i problemi che possono affliggere la pelle e come curarli o prevenirli.

Le problematiche più comuni che colpiscono la pelle

Le imperfezioni nascono spesso in base al tipo di pelle che possediamo. Inoltre, a questo fattore si aggiungono cause esterne e anche di natura psicologica.

Prima di ricorrere a qualsiasi tipo di soluzione, quindi, occorre capire qual è il nostro tipo di pelle. Le categorie principali sono tre: grassa, mista e secca.
Sapere qual è il proprio tipo di pelle è il primo passo per poter scegliere la cura e i prodotti più adatti alle proprie imperfezioni. Affidarsi a uno specialista, sicuramente, è la scelta più indicata per poter appurare, con certezza, il tipo di problematica.

La pelle grassa nasce da una presenza elevata di sebo che fa apparire la pelle eccessivamente lucida. Questa caratteristica colpisce, soprattutto, la zona T. I pori, poi, si presentano molto dilatati ed si sviluppano molti brufoli, punti neri e acne.

La causa principale sono gli sbalzi ormonali, che derivano da stress o che sono legati a particolari età, come l’adolescenza. Tra gli altri fattori possiamo citare fumo e inquinamento dell’aria.

La pelle mista, invece, è forse quella più comune. Infatti, è un mix tra pelle grassa e secca e si presenta in quasi tutto il viso. La già citata zona T sarà sempre grassa mentre il resto della pelle si presenta secca.

In questi casi, si consiglia l’utilizzo di prodotti poco aggressivi che devono pulire in maniera profonda. È importante, poi, che i prodotti riescano a idratare la pelle senza ungerla.

Infine, la pelle secca. Si presenta a causa della mancanza di sebo ed è molto frequente nelle donne, soprattutto nel periodo successivo alla menopausa.

Questa problematica nasce da diverse cause. Le principali sono fattori esterni, come vento, freddo, etc. ed età.

Pori dilatati e brufoli

Se si osserva la pelle da vicino è possibile vedere delle piccole aree in cui si notato dei buchi. Questo accade, principalmente, sulla fronte, sul naso e il mento. Inoltre, altre zone maggiormente colpite sono le parti laterali del naso e le guance. Queste imperfezioni vengono dette pori dilatati.

Questi ultimi non sono altro che follicoli e coprono tutta la pelle. Sono quelli che, infatti, permettono al sudore di uscire. Inoltre, dai pori viene espulso anche il sebo.

L’espansione del follicolo è causata dall’eccessiva produzione di sebo. Quando si ostruisce, poi, il contenuto interno causa infiammazioni e lesioni.

Tra le cause dell’aumento di sebo ci sono esposizione al sole, fumo, inquinamento dell’aria e altro ancora. Trattare non in maniera efficace i pori dilatati causa le ostruzioni. Di conseguenza vengono a formarsi batteri che provocano infiammazioni.

I brufoli, invece, sono un tipo di infiammazione particolarmente dolorosa. Questa è causata dalla presenza di pus. I brufoli possono colpire molte parti del viso ma soprattutto mento e fronte. Inoltre, alcune volte si presentano sottopelle.

Si possono distinguere in: comedoni, comedoni chiusi, punti neri e acne. Quest’ultima è la problematica più comune.

Per evitare l’insorgenza dei brufoli è importante curare la pelle con prodotti farmacologici specifici o con rimedi naturali.

Nel caso in cui l’acne sia già presente, è importante innanzitutto cambiare stile di vita, soprattutto per quanto riguarda la dieta, il fumo, lo stress e l’igiene, oltre che evitare di esporre eccessivamente la pelle del viso al sole.

Inoltre, è possibile anche curare i brufoli tramite assunzione di integratori alimentari.

Come rendere la pelle curata e liscia

Tutti sogniamo una pelle liscia, luminosa e senza impurità. Per ottenerla bisogna seguire dei passaggi ben precisi, quotidianamente. Ovviamente, la propria routine di bellezza del viso va eseguita con prodotti di qualità.

Uno degli step è la pulizia. Questa deve avvenire almeno una volta al giorno o anche due: appena svegli e prima di andare a dormire. Il viso deve essere lavato con del latte detergente con proprietà nutrienti e purificanti.

Per una donna è di fondamentale importanza la fase di eliminazione del trucco. Questo consente di tenere la pelle ancora più pulita.

Il secondo step è il mantenimento della pelle idratata. Questo fattore è fondamentale. Innanzitutto, occorre bere molta acqua, almeno un litro al giorno. Dall’esterno, invece, occorre intervenire con della crema idratante specifica. Il tipo di crema deve essere scelto in base all’età e al tipo di pelle.

Terzo passaggio è il massaggio. Bisogna, infatti, applicare una buona crema viso e massaggiare per attivare, così, i diversi principi.
Fondamentale è anche uno scrub facciale da effettuare almeno una volta a settimana. Questa azione consente di dare nuova vita alla superficie più esterna della pelle del viso. Le cellule morte, infatti, vengono eliminate e sono quelle che bloccano l’assorbimento dei principi attivi dei vari trattamenti.

Un consiglio importante è quello di evitare l’esposizione ai raggi del sole, soprattutto nelle ore più calde. Gli esperti, infatti, sono concordi nel dare questo consiglio. La pelle, quindi, va sempre protetta dal sole, sia d’inverno quando si gira in città che d’estate quando si va al mare.

I raggi ultravioletti hanno delle conseguenze molto importanti e dannose sulla pelle del viso e, oltre a essere causa di rughe, possono provocare melanomi precoci. L’esposizione prolungata, poi, favorisce anche una maggiore produzione di sebo, come abbiamo visto causa principale di acne e altre problematiche della pelle.

Proteggere il viso con una crema solare specifica consente di avere una pelle liscia e tonica. Il consiglio di utilizzare prodotti di qualità, testati e sicuri vale, naturalmente, sia per quelli protettivi che per il resto dei trattamenti.

Ricordate, inoltre, che il prodotto va scelto in base alle proprie esigenze e alle necessità che derivano dal tipo di problematica e di pelle specifiche. In caso di dubbi, ci si può sempre rivolgere a un farmacista o un dermatologo. Infine, il trattamento effettuato deve essere seguito per il giusto tempo e non basta una sola applicazione.