Donald Trump inaugura golf resort in Scozia e appoggia Brexit

0
Brexit giusta per Donald Trump

Il magnate americano e candidato repubblicano Donald Trump si è recato di recente in Scozia per inaugurare uno dei suoi tanti resort sparsi nel mondo. Quello in Scozia, però, Donald l’ha voluto dedicare alla madre Mary Anne MacLeod, che lasciò la Scozia quando aveva 18 anni. Trump, con la sua solita prosopopea ha affermato ai giornalisti, commentando l’esito del referendum sulla Brexit, che la Gran Bretagna ha fatto bene ad uscire dall’Ue: ora è libera, autonoma, e non più sottoposta al dominio di Bruxelles. Secondo il tycoon statunitense altre nazioni seguiranno l’esempio della Gran Bretagna.

Rispondendo a un giornalista che gli aveva chiesto di commentare l’atteggiamento di Cameron dinanzi alla Brexit, Trump ha dichiarato:

“Cameron ha sbagliato tutto: non avrebbe mai dovuto indire il referendum. Ma ancora più patetici sono stati Obama ed Hillary, che non hanno capito come sarebbe andato. Il presidente è venuto qui per dire agli inglesi che in in caso di Brexit avrebbero dovuto mettersi in fila per rinegoziale i trattati commerciali, e così ha determinato la sconfitta di Cameron”.

Secondo Donald Trump molti Paesi rischiano di mettere in crisi l’Ue e, probabilmente, presto indiranno un referendum simile alla Brexit. Il magnate pensa che i prossimi ad uscire dall’Ue saranno Francia, Spagna e Italia, ma non solo. La ragione sta nel fatto che Bruxelles ha commesso troppi errori in ambiti determinanti, come quello della politica monetaria e dell’immigrazione. Fino a poco tempo fa, il candidato repubblicano alla Casa Bianca apprezzava l’operato della cancelliera tedesca Angela Merkel, oggi però è deluso per le sue recenti misure sull’accoglimento dei migranti:

“Stimavo molto Angela Merkel, e lo sempre fatto tanti complimenti, fino a quando ha preso quella decisione sciagurata sull’accoglienza dei rifugiati. Così ha trasformato la Germania in un Paese da cui i suoi abitanti vogliono scappare“.

Trump sa bene che molti leader europei, Renzi compreso, sono dalla parte di Hillary Clinton e Obama ma non gli importa nulla perché lui punta solo all’appoggio del popolo americano; insomma non è impensierito dall’assenza di endorsement dei Renzi di turno(che neanche conosce). La Brexit, per Donald Trump era inevitabile perché Bruxelles ha sbagliato, e anche molto. L’atteggiamento sbagliato dei leader europei, secondo il magnate americano, sta causando una lenta disgregazione dell’Ue:

“Gli abitanti del Regno Unito hanno rivendicato la loro indipendenza, il diritto di decidere come Governare il Paese e determinare il propri destino. Mi sembra che questa sia in generale una cosa positiva. Lo sgretolamento dell’Europa, invece, è un dato di fatto non una mia opinione.

LASCIA UN COMMENTO