Grillo lancia strali alla Rai: “Fascista”

0
Grillo stronca Rai:

Il leader del M5S, Beppe Grillo, torna a lanciare strali dal suo blog. Stavolta l’obiettivo è la Rai, la tv pubblica che definisce “fascista” perché tace su tempi importanti come i guai del Pd e la ‘ndrangheta in Emilia Romagna

 

Grillo ha sottolineato che la Rai ha dato molta rilevanza al caso Quarto mentre, ad esempio, non ha trattato minimamente “le vicende emiliane su ‘ndrangheta e il Pd”.

“La Rai è diventata una televisione fascista che censura su tutti i  tg le notizie scomode per il Governo che ne ha nominato i vertici come in Polonia”, ha scritto Grillo sul suo blog.

Il Pd ha replicato sostenendo che il M5S vuole impaurire i giornalisti, riferendosi indirettamente al recente invito in Rai rivolto dal consigliere Carlo Freccero a Beppe Grillo.

Freccero ha detto recentemente riguardo all’approdo di Grillo in Rai:

“Sarebbe un evento e sarebbe anche la prova che la Rai è una televisione indipendente. Grillo è un valore sicuro”.

Michele Anzaldi, deputato dem, ha commentato così le parole di Freccero:

“Freccero vuole riportare in Rai Grillo, leader del partito che lo ha nominato in cda”.

L’ex direttore di rete ha spiegato che il suo obiettivo non è di riportare in Rai solo Grillo ma anche personaggi come Benigni e Fiorello, nell’ambito del progetto “A volte ritornano”.

Il direttore del Tg2, Marcello Masi, non sembra preoccupato degli attacchi di Grillo e del direttorio M5S:

“Il nostro è un tg che non ha mai avuto rilievi dall’Agcom. Ci sentiamo equilibrati e continueremo ad esserlo”.

 

LASCIA UN COMMENTO