Maurizio Gasparri confonde Jim Morrison per criminale Goran Hadzic: gaffe pazzesca

0
Senatore Gasparri confonde Jim Morrison per delinquente dell'Est

Scambiare Jim Morrison per un criminale slavo che ha commesso molte rapine in Italia. La figuraccia non è stata fatta da una persona qualsiasi ma dal senatore forzista Maurizio Gasparri, spesso protagonista di litigi nelle trasmissioni televisive

 

Tutto è nato da un post pubblicato dal gruppo Facebook “Vergogna Finiamola Fatela Girare”, che imita i post demagogici che spesso appaiono sul popolare social fondato da Mark Zuckerberg. Il gruppo ha pubblicato la foto in bianco e nero del mitico Jim Morrison, leader dei The Doors, corredata dalla seguente dicitura:

“Questo è Goran Hadzic, ha commesso più di 50 rapine nel nordest ma ogni volta che viene preso è rilasciato”.

Il post contiene anche una critica al presidente del Consiglio Matteo Renzi. La foto è rimbalzata anche su Twitter e l’utente @pieromerola ha voluto chiedere al senatore Maurizio Gasparri un parere sulla vicenda. Ebbene, Gasparri non accorgendosi del sarcasmo ha dichiarato:

“E’ una vergogna”.

Insomma, Gasparri non si è accorto che quello della foto non era il delinquente Hadzic ma il leggendario leader dei Doors Jim Morrison! Un errore grave che, probabilmente, ha fatto infuriare i tantissimi fan del compianto artista.

Nelle ultime ore non si fa altro che parlare della gaffe di Gasparri. Quest’ultimo, dopo essersi reso conto dello scherzo, si è giustificato così:

“Conosco Hegel, Platone, Beethoven, di questa ‘star’ occupatevi voi”.

Non è la prima volta che i commenti del senatore forzista generano polemiche. Di recente Gasparri aveva risposto in modo pesante a una fan di Fedez, che lo aveva definito “sporco”.

“@mariapiatag meno droga, più dieta, messa male”, aveva twittato il senatore, replicando all’ammiratrice del rapper milanese.

I termini usati dal senatore fecero indignare la Rete, tanto che lo stesso Fedez si scagliò nuovamente contro il politico. Gasparri, durante un’intervista alla trasmissione radiofonica “Un Giorno da Pecora”, disse che il primo ad essere insultato fu proprio lui.

LASCIA UN COMMENTO